Cerca
  • Enrico Schettino

Shirataki Noodles alla colatura di alici di Cetara

Aggiornato il: apr 14

Shirataki 200 gr

Colatura di alici 3 cucchiai

Olio di oliva 5 cucchiai

Pistacchi 20 gr

Aglio 1/2 spicchi

Prezzemolo Qb

Wasabi Qb

Limone Qb

Pepe Qb



Una ricetta speciale che coniuga la leggerezza degli shirataki e la delicatezza della colatura di alici.

Gli shirataki sono dei noodles, tipici della tradizione orientale da oltre 2000 anni, ma sempre più diffusi in occidente ultimamente per le loro caratteristiche organolettiche.

Gli shirataki sono anche conosciuti come “pasta a kalorie zero”, perché composti di acqua e glucomannano, tratto dalla radice di Konjak, ricca di fibre.

Le kalorie per 100 gr di pasta sono circa 10.

Vantaggi concreti degli shirataki:

• apporto calorico quasi nullo

• sono senza glutine

• pochi carboidrati e pochi grassi

• ricco di calcio, zinco, fosforo, manganese, cromo

• 10% di apporto proteico

• favorisce il senso di sazietà

• diminuisce il senso di stanchezza e astenia

• favorisce il transito intestinale

• riduce il colesterolo grazie al glucomannano


Per non snaturare le caratteristiche di questo piatto, ho fatto molta attenzione alla scelta dei condimenti.

Mi sono orientato su ingredienti semplici, con un filo d’olio extravergine, con del succo di limone, pistacchi, wasabi e pepe e colatura di alici.


Cetara è la patria delle alici, ma anche del tonno rosso.

La colatura si ottiene dalle acciughe che vengono disposte in una botte con sale marino, e fermentano per un periodo che va tra i 5 ed i 10 mesi.


L’umami che ne deriva ha un sapore intenso e molto sapido, perfetto per insaporire gli shirataki noodles che, di per se, hanno ben poco sapore.


Un piatto semplice e leggero, molto fresco: per questo motivo l’ho intitolato Benvenuta Primavera.

Ricetta:

- far bollire una pentola di acqua e immergere per 2 minuti gli shirataki;

- una volta scolati, togliere la pentola dal fuoco e conservare un po’ di acqua di cottura;

- preparare a parte aglio, prezzemolo, limoni di sorrento, olio extra vergine e colatura di alici

- far saltare gli shirataki sul fuoco in una padella, assieme a un cucchiaio di acqua calda di cottura, due cucchiai di olio extravergine di oliva ed un pizzico di wasabi, per sentire il sapore forte del Giappone

- aggiungere altra colatura di alici, prezzemolo, pistacchio e pepe;

- impiattare e gustare

61 visualizzazioni

© ENRICO SCHETTINO - Homemade